Clicca su INFO

''Cento anni dopo la nascita del dadaismo, Dada’ celebra l’irrazionalità, l’anarchia, il rifiuto di ogni forma di cultura tradizionale.

Irriverente, stravagante, imprevedibile. Dada’ vive attraverso l’azione, ha bisogno di movimento. Conosce la calma solo nel dinamismo. Abbandona il superfluo per conservare la sostanza. Questa è la visione Dada’.

La visione della vita da qui, dal culmine di un’intuizione, in assenza di regole, classificazioni, standard, è pura forma, puro colore. Dada’ è un sorriso beffardo posto al centro di un’assurdità caotica.''

Condividi

Carrello